Equipaggiamento da runners

Si avvicina il momento di scegliere un nuovo paio di scarpe da corsa. Le mie Mizuno si preparano ad uscire di scena dopo un onorato servizio di circa 600 km (chilometraggio oltre il quale la scarpa inizia a perdere le sue caratteristiche di ammortizzamento e protezione).

Una cosa importante che ho imparato fin da subito, sfortunatamente anche vedendo da vicino cosa può succedere utilizzando le scarpe sbagliate, è che bisogna affidarsi all’aiuto di un vero professionista nella scelta della scarpa giusta. Un amico, tempo fa, mi aveva consigliato di andare in un negozio in periferia di Milano, chiamatoRunners Store, per poter provare su strada differenti modelli e esaminare il mio appoggio in movimento.

Così questo weekend ho colto l’occasione per andarci, così da partire per le vacanze con delle nuove compagne di corsa. Devo ammettere che effettivamente il mio amico aveva ragione, le ragazze del negozio, non si sono limitate a guardare l’usura delle mie vecchie scarpe, mi hanno fatto salire sul tapis roulant, dotato di telecamera, a piedi nudi, per vedere il mio tipo di appoggio ed evidenziare eventuali problemi visibili già da fermi.

Questi primi controlli hanno evidenziato una leggera pronazione, così per la prova su strada oltre ai modelli neutri che avevo usato fin ad ora mi preparavo a provare alcuni modelli con un leggero supporto anti pronazione.

La prova su strada dei vari modelli oltre alla leggera pronazione mi ha fatto notare un aspetto a cui non avevo mai dato molto peso. Durante la corsa, ho la tendenza ad appoggiare i piedi sempre molo vicini tra loro, facendo spesso e volentieri sfregare il piede in movimento con l’interno caviglia della gamba opposta, evidenziato così la ragione per cui, ad ogni mia uscita finisca per sporcarmi completamente l’interno delle caviglie di terra.

image

Alla fine di tutti i test, anche considerato che quelle scarpe saranno le mie compagne durante la maratona e sui lunghi percorsi una leggera pronazione viene sicuramente accentuata, la mia scelta è ricaduta su una scarpa Brooks proprio con il supporto anti pronazione.

Ora non mi resta che iniziare a correrci su.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s