Map your running

Quando il GPS ti lascia a piedi è un gran nervoso,ve lo assicuro, soprattutto se te ne accorgi troppo tardi e ci tenevi in particolar modo a vedere il risultato della tua performance.

La scorsa domenica come vi ho già raccontato sono uscita per la consueta dozzina, avevo voglia di correre e avevo voglia di vedere se il breve allenamento di ripetute del giorno precedente avesse già prodotto qualche risultato.

Come mi capita sempre più di frequente, avevo una gran impazienza di iniziare e senza troppa cura prima di partire avevo attivato il mio sistema di tarcking.  Avevo deciso di resistere alla curiosità di guardare come stavo andando, per non farmi condizioanre da nulla e mantenere l’andatura che mi era più naturale (come ho sempre fatto fino ad ora), solo verso la fine mi sono concessa di buttare uno sguardo ai km percorsi. Credo di non esser stata in grado di trattenere un NOOO! di delusione, il timer aveva quasi raggiunto l’ora, ma i km segnati erano 0.00, il GPS non si era mai attivato, così l’allenamento è rimasto un NR.

Il programma di traking che utilizzo non aveva colpe, qualche giorno prima trafficando sul mio telefono, avevo disabilitato il GPS dalla gestione principale in fase di modalità risparmio energetico e domenica lui si era limitato ad obbedire ai miei vecchi ordini.

Avete capito bene, per pigrizia non mi sono ancora decisa ad usare un GPS da polso, ne ho uno che giace ancora inscatolato nel mio armadio, ho provato a sforzarmi di leggere il libretto di istruzioni ma è veramente complesso, dovrei dedicarci un pò di tempo e così continuo a rimandare e utilizzare invece veloci ed intuitive applicazioni per il mio smatphone, che non saranno certo altrettanto precise ma in compenso non mi annoiano con tristi libretti.

Le applicazioni disponibili sono tantissime, in particolare vi consiglio le seguenti app, disponibili in versione free o PRO a pagamento:

Endomondo,  traccia il tuo allenamento in tempo reale e sfida i tuoi amici con condividendo il risultato.

JogTracker,  misure  tempo e di distanza per i corridori, camminatori e ciclisti,  in miglia o chilometri, utilizza Google Maps per aiutarvi a trovare la strada.

Runtastic, registrare le tue attività e monitorare i tuoi progressi (distanza, tempo, velocità, calorie, altitudine, ritmo); mostrare ai tuoi amici quanto ti alleni e condividere i tuoi progressi con loro.

 

 

2 responses to “Map your running

  1. Io ho utilizzato RunKeeper e miCoach. Ma la mia preferita rimane Garmin Fit perchè si sincronizza con il mio Garmin Forerunner 310.

  2. Sicuramente ottime App ma personalmente, queste due, non le ho mai provate. Ce ne sono tantissime e più ne provo più scopro qualche novità!

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s